FOIA AUTHORITIES, PRECISAZIONI DEL GARANTE DELLA PRIVACY E IVASS

FOIA AUTHORITIES, LE PRECISAZIONI DI GARANTE PRIVACY E IVASS – 20 dicembre 2018

Sono pervenute lettere di precisazione sui dati numerici acquisiti da Italiatrasparente.it  nell’ambito del Foia sugli impieghi delle Istituzioni/Autorità amministrative indipendenti dall’Autorità Garante per la protezione dei dati personali (scaricabile DA QUI) e dall’Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni (disponibile DA QUI) che verranno prese in considerazione per la redazione dei report valutativi prevista per il prossimo mese di gennaio.

In particolare, il Garante della privacy evidenzia che la sua organizzazione non segue il criterio di classificazione adottato nelle tabelle provvisorie del 16 ottobre scorso, criterio basato sulla distinzione delle unità organizzative interne tra quelle deputate alle “attività di produzione diretta” e tutte le altre deputate ad attività di strumentali, di supporto e di indirizzo, cosidette “attività di funzionamento“.

L’Autorità precisa che vi sono centri di responsabilità interni che svolgono attività definite  “MISTE” dai sistemi Etpl, indicando tra questi, <<a titolo meramente esemplificativo>> e quindi non esaustivo, il Dipartimento Tecnologie Digitali e Sicurezza, il Servizio Relazioni Esterne e Media e le Segreterie del Presidente e dei Componenti del Collegio e quindi non ritiene possibili, almeno allo stato attuale, comparazioni con le altre Authorities.

Nei prossimi giorni, verrà inviato al Garante una nuova tabella con la richiesta di evidenziare tutte le unità organizzative interne che svolgono attività miste.

Print Friendly, PDF & Email
Please follow and like us:

Pubblicato il: 20 Dicembre 2018 alle 11:36 am